Tempo di lettura: 4 minuti
0
(0)

Il portafoglio del fondatore di Vanguard

Il Bogleheads Three Funds Portfolio è stato ideato da Taylor Larimore.

Il nome si riferisce a persone che seguono i principi di investimento di John C. Bogle, il fondatore di Vanguard, l’enorme società di fondi comuni nota per l’offerta di fondi indicizzati.

Il credo di Bogle è quello di pagare il minimo assoluto quando si acquistano e vendono azioni, obbligazioni e fondi negoziati in borsa, investendo a lungo termine. Tutto ciò per ridurre al minimo sia i costi di negoziazione che le plusvalenze e diversificando le proprie partecipazioni.

Questo è difatti un Lazy Portfolio con esposizione 60/40 dove il 60% è suddiviso in azioni Large Cap USA e Large Cap internazionali.

ETFPeso%Tipologia di investimento
Vanguard Total Stock Market48Equity, U.S., Large Cap
Vanguard FTSE All-World ex-US12Equity, Global ex-US, Large Cap
Vanguard Total Bond Market40Bond, U.S., All-Term

Quanto ha reso il Bogleheads Three Funds Portfolio?

Beh dal 1970 al 2020 il rendimento medio è stato di circa il 6% annuo composto. Poco male considerando anche una volatilità del 10.7% annuo.

Non avremo quindi le performance di un portafoglio azionario puro, ma la componente obbligazionaria permette di rendere molto più stabili le performance nel tempo.

Rendimento Bogleheads Three Funds Portfolio  - Fonte Portfolio Charts
Rendimento Bogleheads Three Funds Portfolio – Fonte Portfolio Charts

Rendimento Bogleheads Three Funds Portfolio

Proviamo ad analizzare un pò più nel dettaglio il rendimento del Bogleheads Three Funds Portfolio.

Iniziamo con il dire che dal 1970 al 2020 il numero minimo di anni per avere un rendimento positivo nel peggiore dei casi è stato di 13 anni.

Ciò significa che se avessimo investito nel periodo più sfigato (durante un picco) ci avremmo messo 13 anni per avere un rendimento positivo.

In realtà questa percentuale passa dal 26% dopo 1 anno al 5% dopo 10 anni. Potremo quindi dire che già dopo 10 anni avremmo potuto pensare di avere un + nel nostro portafoglio.

Il rendimento mediano è stato circa del 6% annuo composto, diciamo che dopo già 3 anni il rendimento si stabilizza e la volatilià si riduce drasticamente.

MedianaMinMax% rendimento negativo
1 anno8.30%-22.3%26.30%26%
3 anni5.70%-9.4%16.30%18%
5 anni5.50%-4.0%15.20%15%
10 anni6.10%-1.2%11.10%5%
15 anni6.20%1.80%10.80%0%

Proviamo a questo punto a capire come si sarebbe comportato un investimento datto dal 1997 al 2020 con il Bogleheads Three Funds Portfolio mettendolo a confronto con lo S&P 500:

  • Ci aspetteremmo che sul lungo termine lo S&P 500 (azionario puro) abbia performance maggiori. E così succede con un delta del 2% annuo composto (9.55% S&P500 vs 7.55% Bogleheads Three Funds Portfolio )
  • Allo stesso modo la quota obbligazionaria ci ha permesso di avere un beneficio in termini di volatilità riducendola di quasi il 6%.
  • Nonostante ciò i due investimenti avrebbero restituito una percentuale di mesi positivi rispetto al totale pressochè simile, circa il 65% delle volte
 Rendimento Bogleheads Three Funds Portfolio vs S&P500
Rendimento Bogleheads Three Funds Portfolio vs S&P500

Uno dei benefici di investire in questo tipo di portafoglio è il fatto di attutire i cali:

  • Abbiamo per esempio che durante il dotcom crash il Bogleheads Three Funds Portfolio ha ceduto il 20% circa rispetto al 44% di S&P 500
  • Durente la crisi dei mutui subprime il lazy portfolio in questione ha causato perdite per circa il 33% mentre S&P500 ha dimezzato il valore
  • Durante l’ultimo crollo dei mercati il portafoglio di Larimore avrebbe causato perdite per il 12% rispetto al 20% dell’indice USA
PortfolioInitial BalanceFinal BalanceCAGRStdevBest YearWorst YearMax. DrawdownSharpe RatioSortino Ratio
Bogleheads Three Funds Portfolio10000 euro 60212 euro7.55% 9.28%22.02%-21.47%-32.45% 0.620.91
S&P 50010000 euro 94883 euro9.55% 15.24%33.48%-36.81%-50.80% 0.550.80

Come replicare il Bogleheads Three Funds Portfolio?

Come al solito, proviamo a vedere quale potrebbe essere una rivisitazione del Bogleheads Three Funds Portfolio per noi italiani.

Questa è una personale interpretazione che serve solo a dare uno spunto didattico.

Quindi, mantenendo le stesse percentuali potremmo pensare di utilizzare i seguenti strumenti

ETFISINPeso%Tipologia di investimento
iShares Core MSCI World UCITS ETF USD (Acc)IE00B4L5Y98348MSCI World
iShares MSCI EM UCITS ETF (Acc)IE00B4L5YC1812MSCI Emerging Markets
Xtrackers Eurozone Government Bond UCITS ETF 1CLU029035571740Obbligazioni Governative Eurozona

Come si sarebbe comportato questo portafoglio?

Dal 1999 al 2021 avremmo potuto avere:

  • Rendimento del 6.74% annuo composto e volatilità del 9%
  • il 73% di anni e il 65% dei mesi con rendimento positivo
  • Periodo più lungo di drawdown pari a 4 anni e 11 mesi con picchi negativi del 30% circa causati dalla crisi del 2007 dei mutui subprime
  Rendimento Bogleheads Italiano
Rendimento Bogleheads Italiano

Insomma un rendimento di tutto rispetto che avrebbe potuto permettere di avere performance maggiori di MSCI World e non tanto distanti dallo S&P500.

PortfolioAmount investedNet asset valueCompound annual growth rateStandard deviationSharpe ratio
MSCI World10000 euro41857 euro6.59%14.61%0.40
Bogleheads Three Funds Portfolio10000 euro 43156 euro6.74%8.85%0.60
S&P 50010000 euro 52383 euro7.67%15.48%0.45

Un PAC fatto con il Bogleheads Three Funds Portfolio avrebbe permesso di ridurre ulteriormente i drawdown e i picchi negativi. Avremmo infatti avuto come periodo più lungo di drawdown 2 anni e 9 mesi con picchi negativi del 19% circa causati sempredalla crisi del 2007 dei mutui subprime.

Infine, si può notare come con un PAC il Bogleheads Three Funds Portfolio avrebbe reso meno rispetto ai 2 indici azionari considerati.

PortfolioAmount investedNet asset valueCompound annual growth rateStandard deviationSharpe ratio
MSCI World27100 euro81956 euro5.06%14.29%0.39
S&P 50027100 euro104785 euro6.22%15.11%0.44
Bogleheads Three Funds Portfolio27100 euro 66586 euro4.09%8.62%0.58

In conclusione

Il Bogleheads Three Funds Portfolio è da annoverare tra i Lazy Portfolio più famosi.

Si tratta, nella pratica, di un portafoglio con il 60% di azioni e 40% di obbligazioni, la differenza è che queste azioni sono suddivise in 2 gruppi: Large Cap USA e Large Cap Globale.

Questo è necessario per mantenere un’alta diversificazione geografica.

Il 40% di obbligazioni permette di ridurre la volatilità in modo molto marcato a discapito però dei rendimenti. Come al solito nulla è gratis.

Ti interessano ltri portafogli? Ecco come ricreare tutti i maggiori lazy portfolios!

lazy portfolio carlino che dorme nel letto guidaglinvestimenti.it

Quanto ti è piaciuto il post?

Francesco Barba

Ingegnere e sommelier, fiero sorrentino appassionato di finanza personale e ottime bottiglie. Scrivo di finanza personale e risparmio sul blog di cui sono co-founder guidaglinvestimenti.it

Lascia un commento