Tempo di lettura: 5 minuti
0
(0)

Cos’è la Duration di un’obbligazione?

Con il termine Duration o durata media finanziaria si intende un indice di rischiosità di un titolo obbligazionario.

Il prezzo delle obbligazioni è, infatti, strettamente legato all’andamento dei tassi di interesse: quando i tassi di interesse aumentano il prezzo delle azioni diminuisce.

Il concetto è molto semplice. Se io posseggo un’obbligazione che rende il 3% e, dopo l’acquisto, i tassi crescono quel 3% non è più appetibile: posso ora comprare la stessa obbligazione con uno tasso di interesse maggiore. Ecco che, se volessi vendere, dovrei accettare di concedere uno sconto all’acquirente rispetto al prezzo originiario.

Il prezzo delle obbligazioni è sensibile alla variazione dei tassi di interesse fissato dalle banche centrali.

La duration si pone proprio come obiettivo quello di dare un’indicazione all’investitore sul grado di rischiosità di un titolo obbligazionario legato al cambio dei tassi di interesse. La duration si esprime in anni e generalmente si ha che:

Più è alta la duration di un’obbligazione o di un fondo di obbligazioni maggiore sarà il calo del prezzo all’aumentare dei tassi di interesse.

duration di un'obbligazione cronometro su sfondo rosso guidaglinvestimenti.it

Come la duration incide sul prezzo delle obbligazioni?

Il calcolo della duration è abbastanza complesso e, fortunatamente, non spetta a noi farlo. Vedremo comunque in seguito quali sono gli input.

Quello che ci interessa è capire: dato un valore di duration, che variazione del prezzo dell’obbligazione che sto acquistando posso aspettarmi data una variazione attesa dei tassi di interesse?

Come linea generale possiamo dire che:

Ogni volta che i tassi di interesse variano di più o meno l’1% il prezzo delle obbligazioni varieranno allo stesso modo ma nelle direzione opposta per ogni anno di duration.

Corrispondenza Duration - Prezzo Obbligazioni Fonte: PIMCO
Corrispondenza Duration – Prezzo Obbligazioni Fonte: PIMCO

Ad esempio.

Mettiamo di aver acquistato un’obbligazione con duration di 5 anni e che i tassi di interesse aumentino del 1%. Il prezzo dell’obbligazione scenderà del 5% circa.

Viceversa, se avessi comprato un’obbligazione con duration di 10 anni e i tassi di interesse diminuiscono del 10% ecco che il prezzo della mia obbligazione salirà del 10%.

Se la porto a scadenza, a meno di default dell’emittente, non mi fregherà nulla di come si muovono i tassi di interesse.

Un’obbligazione di 10 anni con uno yield del 4% di valore nominale di 1000 euro mi pagherà ogni anno 40 euro lordi e alla fine dei 10 anni mi restituirà i 1000 euro. Qualunque cosa accada ai tassi di interesse. Se per qualche motivo dovessi aver bisogno di vendere l’obbligazione prima di portarla a scadenza ecco che entrano in gioco i tassi di interesse.

Come viene utilizzata la duration?

I gestori dei portafogli professionisti utilizzano la duration per gestire il rischio dei portafogli obbligazionari. In base alla loro previsione sull’andamento dei tassi di interesse il gestore potrebbe regolare la durata medio del portafoglio.

Nella fattispecie.

Se un gestore di portafoglio prevede un calo dei tassi di interesse, così come sta capitando ora, allora la duration media del portafoglio potrebbe essere allungata prima che tale variazione avvenga. In questo modo posso trarre vantaggio da questa nuova condizione.

Viceversa, se un gestore prevede un aumento dei tassi di interesse, come può capitare in un periodo di forte aumento dell’inflazione, allora potrebbe ridurre la duration media del propio portafoglio spostandola verso lo zero. In questo modo il suo portafoglio risentirà meno della variazione dei tassi.

ETF short duration

Per il risparmiatore comune è interessante sapere che esistono degli ETF short duration. Questi sono ETF che hanno lo scopo di limitare al massimo la duration per avere un paniere di obbligazioni poco esposto alla variazione dei tassi di interesse.

Il principio per cui un risparmiatore dovrebbe preferire questi a quelli standard è il medesimo descritto sopra.

ETF Obbligazionario Short Duration
ETF Obbligazionario Short Duration

Confrontando il rendimento di ETF short duration e ETF standard notiamo che:

  • Negli ultimi 3 anni l’ETF short duration ha reso quasi il 3% in meno totale
  • L’ETF short duration ha avuto un calo nel 2017 del 8.13% rispetto al 7.10% di quello classico
  • Nel 2019 l’ETF short duration ha avuto un aumento del 11.58% rispetto al 15.25% del pari ETF classico
  • Nei primi mesi del 2021 gli ETF short duration stanno rendendo di più
ETF Obbligazionario
ETF Obbligazionario

Formula della duration

Per i più nerd che sono arrivati fin qui vediamo qual è la formula della duration.

Formula Duration
Formula Duration

Dove:

  • D=Duration
  • T= Numero totale dei periodi fino alla scadenza dell’obbligazione
  • C= Cedola
  • r= tasso di rendimento
  • F = Valore nominale di rimborso

Quello che possiamo capire da questa formula, oltre alla relazione ampiamente discussa con i tassi di interesse, è:

  1. Al crescere della durata di un’obbligazione cresce anche la duration, la duration di un’obbligazione zero coupon è uguale alla durata fino a scadenza
  2. Maggiore è la cedola minore sarà la duration a causa dell’impatto dei pagamenti anticipati di cedole più elevate
  3. Mantenendo costante il tasso cedolare, la duration dell’obbligazione generalmente aumenta con il tempo fino alla scadenza.
  4. A parità di rendimento le obbligazioni che hanno prezzi maggiori hanno di solito una duration inferiore

Spesso si sente parlare di Duration modificata

Questa non è altro che il rapporto tra Duration e (1 + TRES). Dove per TRES si indica il tasso di rendimento effettivo a scadenza.

La duration modificata indica, quindi, quanto varia il prezzo di un bond al variare dell’1% del suo tasso di rendimento.

Un’obbligaziona con una duration modificata di 5 vedrà un ribasso del prezzo dell’obbligazione del 5% per ogni punto percentuale di rialzo dei tassi.

Convexity

Tutto quanto detto fin’ora sulla duration è valido per piccole variazioni dei tassi di interesse:

  • Se i tassi di interesse aumentano molto sottostima l’aumento dei prezzi delle obbligazioni
  • Se i tassi di interesse diminuiscono molto sovrastima i prezzi delle obbligazioni
Convexity
Convexity

Per avere una migliore stima si utilizza un altro indice: la convexity.

In linea generale possiamo dire che quando i tassi scendono la convexity accelera l’aumento del prezzo di un’obbligazione e viceversa.

Quando i tassi sono in discesa, come quanto sta avvenendo negli ultimi anni e, soprattutto, dopo il COVID conviene scegliere obbligazioni con convexity più bassa possibile.

In conclusione

Il risparmiatore comune deve sapere che anche investire in obbligazioni può comportare un rischio dovuto alla volatilità del prezzo delle obbligazioni. Questa volatilità è dovuta, tra le altre cose, dall’andamento dei tassi di interesse definito dalle banche centrali.

Per poter fare un investimento consapevole è quindi necessario capire e comprendere bene il concetto di duration. Nella pratica la nozione fondamentale da ricordare è che:

Ogni volta che i tassi di interesse variano di più o meno l’1% il prezzo delle obbligazioni varieranno allo stesso modo ma nelle direzione opposta per ogni anno di duration.

La duration si fa meno precisa, però, per alte variazioni dei tassi di interesse. Ecco che entra in gioco un’altra variabile più complessa: la convexity.

Per la convexity possiamo dire che quando i tassi scendono la convexity accelera l’aumento del prezzo di un’obbligazione e viceversa.

Potrebbero interessarti anche questi articoli sulle obbligazioni inflation liked o su un portafoglio a basso rischio:

obbligazioni high yeld guidaglinvestimenti.it

cagnolino cucciolo guidaglinvestimenti.it

Quanto ti è piaciuto il post?

Francesco Barba

Ingegnere e sommelier, fiero sorrentino appassionato di finanza personale e ottime bottiglie. Scrivo di finanza personale e risparmio sul blog di cui sono co-founder guidaglinvestimenti.it

Lascia un commento