Tempo di lettura: 4 minuti
0
(0)

Come investire nell’acqua?

Circa il 70% della Terra è costituito da acqua. Parlare quindi di investire in ETF acqua potrebbe sembrare poco furbo.

Proviamo ad elencare alcuni dati che forse possono farci cambiare idea:

  • Di tutta l’acqua presente il 97% è salata (mari, oceani…), il 2% deve essere trattata prima di essere bevuta e solo l’1% è subito disponibile
  • L’agricoltura e l’alimentazione assorbono il 69% delle risorse idriche mondiali
  • In Italia su 100 litri 42 vanno persi, negli Stati Uniti la quantità scende a circa 15 litri
  • L’acqua che noi usiamo direttamente e indirettamente è più di quanto possiamo immaginare
  • Per una mela occorrono circa 70 litri di acqua, per un hamburgher saliamo a 2400 litri
  • Ogni italiano consuma circa 220 litri d’acqua al giorno, un americano circa 600 litri

Potrei continuare ancora ma credo sia chiaro che l’acqua è un bene prezioso e scarso rapportato al fabbisogno mondiale. Fabbisogno che andrà via via ad aumentare a causa della crescita mondiale della popolazione e del benessere che va ad aumentare.

Ecco quindi che molti investitori, tra cui Michael Burry, stanno iniziando ad investire in acqua. Come?

Beh, acquistando ad esempio terreni agricoli ricchi d’acqua (una volta avrebbero preferito di gran lunga il petrolio):

“Quello che mi è diventato chiaro è che il cibo è il modo per investire in acqua. Cioè, coltiva il cibo in aree ricche d’acqua e trasportalo per la vendita in aree povere d’acqua. Questo è il metodo per ridistribuire l’acqua che è meno controverso e, in definitiva, può essere redditizio, il che garantirà che questa ridistribuzione sia sostenibile”

Michael Burry

Oppure scegliendo strumenti finanziari come le azioni di aziende che si occupano direttamente o indirettamente di acqua o più in generale di sistemi idrici.

Per non parlare degli ETF acqua: un modo semplice per investire in un paniere di titoli legati a questo bene.

etf acqua guidaglinvestimenti

S&P Global Water Index

Il principale indice quando si parla di aziende legate all’acqua è S&P Global Water.

L’indice S&P Global Water replica i 50 titoli azionari più grandi e liquidi di tutto il mondo che sono impegnati nell’economia idrica.

Stiamo parlando di aziende legate a strumenti e materiali per attrezzature idriche o servizi e infrastrutture con una capitalizzazione di almeno 250 milioni di dollari.

Geograficamente questo indice ha una forte esposizione negli USA con un peso di oltre il 50%.

NazioneNumero di azioniPeso [%]
Stati Uniti2652.5
Regno Unito415.2
Francia29.4
Svizzera28.2
Giappone52.6
Cina32.6
Italia22.5
Paesi Bassi12.4
Canada12.1
Australia11.3
Brasile10.9
Spagna10.2
Esposizione Geografica S&P Water Index

Le aziende principalmente fanno parte di 2 settori: Industrials e Utilities.

 Esposizione Settoriale  ETF Acqua S&P Water Index
Esposizione Settoriale S&P Water Index

Mentre le principali 10 aziende sono le seguenti

AziendaSettoreNazionePeso %
American Water Works Co IncUtilitiesUSA9.99
Xylem IncIndustrialsUSA9.13
Geberit AG RegIndustrialsSvizzera5.54
Veolia EnvironmentUtilitiesFrancia5.53
HalmaInformation TechnologyRegno Unito5.28
Pentair PLCIndustrialsRegno Unito 4.98
Essential Utilities IncUtilitiesUSA 4.43
United Utilities Group PlcUtilitiesRegno Unito 4.11
Suez SAUtilitiesFrancia 3.83
Severn TrentUtilitiesRegno Unito 3.80
Principali aziende S&P Water Index

ETF Acqua

Come replicare questo indice?

Ovviamente con un ETF. In questo caso il principale ETF Acqua legato all’indice S&P Global Water Index è:

iShares Global Water UCITS ETF (ISIN IE00B1TXK627).

Si tratta di un ETF acqua a replica fisica totale che distribuisce i dividendi:

AnnoDividendo
20200.45 euro
20190.61 euro
20180.58 euro
20170.55 euro

Il TER è abbastanza alto. Chi dovesse decidere di investire in questo strumento deve mettere in conto un TER del 0.65% annuo.

In termini di rendimento questo ETF dal momento che è stato creato (nel 2007) ha restituito un rendimento annulalizzato del 9%. Per avere un metro di paragone: MSCI World nello stesso periodo ha restituito l’8.5% annualizzato circa.

Total Return (%) as of 31/Jul/2021  1y3y5y10yIncept.
Total Return (%) as of 31/Jul/202145.0119.2415.3112.299.00

La volatilità questo ETF Acqua è stato caratterizzato da una deviazione standard negli ultimi 3 anni del 16% circa (simile a quella di MSCI World).

Il P/E, infine, ad Agosto 2021 è di circa 38, valore più alto di MSCI World (circa 28).

In conclusione

Sembra assurdo ma il tema acqua è molto più attuale e grave di quanto possiamo pensare.

Molti investitori, tra cui Burry, stanno iniziando a muoversi in questa direzione. Per i piccoli risparmiatori potrebbe essere quindi interessante investire in un ETF Acqua come S&P Global Water facendo però attenzione a un paio di temi:

  • Il TER dello 0.65%
  • Distribuzione geografica molto concentrata negli USA
  • Il P/E relativamente alto che fa pensare una già alta valutazione di questo strumento

Tuttavia, dal momento della creazione di questo ETF il rendimento è stato molto alto: 9% annualizzato. Potrebbe quindi essere un buon strumento per diversificare il nostro portafoglio, non credo possa essere considerato uno strumento su cui puntare la maggior parte del capitale.

Potrebbero interessarti anche questi articcoli sugli ETF:

investimenti sostenibili guidaglinvestimenti.it
investire nel litio batterie guidaglinvestimenti.it

Quanto ti è piaciuto il post?

Francesco Barba

Ingegnere e sommelier, fiero sorrentino appassionato di finanza personale e ottime bottiglie. Scrivo di finanza personale e risparmio sul blog di cui sono co-founder guidaglinvestimenti.it

Lascia un commento