Tempo di lettura: 3 minuti
0
(0)

Come investire in ETF semiconduttori?

Prima di parlare di ETF semiconduttori facciamo un passo indietro e vediamo come questi elementi sono entrati a far parte della nostra vita.

I semiconduttori sono alla base di tutta la moderna tecnologia, li troviamo praticamente in ogni cosa: giocattoli, smartphone, automobili, termostati ecc..

La futura rivoluzione digitale legata ad esempio all’intelligenza artificiale rischiederà chip ancora più avanzati con maggiore potenza di calcolo e capacità di memoria.

La Semiconductor Industry Association (SIA, che rappresenta il 98% del settore dei semiconduttori negli Stati Uniti per fatturato e quasi i due terzi delle aziende di chip non statunitensi) ha annunciato che le vendite mondiali di semiconduttori sono state di $ 44.5 miliardi nel giugno 2021, con un aumento del 29.2% rispetto al totale di giugno 2020 di $ 34.5 miliardi.

Le vendite di giugno sono state del 2.1% in più rispetto al totale di maggio 2021 di $ 43.6 miliardi. Le vendite durante il secondo trimestre del 2021 sono state di $ 133,6 miliardi, con un aumento del 29.2% rispetto al secondo trimestre del 2020 e dell’8,3% in più rispetto al primo trimestre del 2021.

ETF semiconduttori, Fatturato semiconduttori 2021 - Fonte SIA
Fatturato semiconduttori 2021 – Fonte SIA

Come potremmo, a questo punto, investire in questa tecnologia tramite ETF?

VanEck Vectors Semiconductor UCITS ETF

L’unico ETF semiconduttori presente per noi investitori italiani è il VanEck Vectors Semiconductor UCITS ETF.

Questo ETF ha come sottostante l’indice MVIS US Listed Semiconductor 10% Capped che replica società di tutto il mondo che sono negoziate negli Stati Uniti a attive nell’industria dei semiconduttori:

  • ISIN IE00BMC38736
  • Costo di gestione 0.35% annuo
  • Replica fisica e ad Accumulazione

Stiamo parlando di un ETF che ha un’esposizione elevata verso gli USA (76%).

AziendaPeso %
USA76%
PAESI BASSI13.36%
TAIWAN9.28%
SVIZZERA8.66
ALTRO7.78

Il numero totale di azioni presenti in questo ETF semiconduttori è di 24 ovviamente legate all’information technology. Queste azioni non possono superare più del 10% del peso.

Tra queste aziende troviamo:

  • ASML Holding N.V. sviluppa, produce, commercializza, vende e fornisce servizi di sistemi avanzati di apparecchiature per semiconduttori costituiti da litografia, metrologia e sistemi di ispezione per produttori di chip logici e di memoria. Nell’ultimo anno quest’azienda ha registrato un +146%.
  • Taiwan Semiconductor Manufacturing Company Limited produce e vende circuiti integrati e semiconduttori. Offre anche servizio clienti, gestione degli account e servizi di ingegneria. Quest’azienda ha avuto un +46% nel corso dell’ultimo anno.
  • Tra le principali aziende non possiamo non menzionare Intel. Intel è stata fondata il 18 luglio 1968 dai pionieri dei semiconduttori Gordon Moore (della legge di Moore) e Robert Noyce. Intel fornisce microprocessori per produttori di sistemi informatici come Lenovo, HP e Dell. e produce anche chipset per schede madri, controller di interfaccia di rete e circuiti integrati, memoria flash, chip grafici, processori embedded e altri dispositivi relativi alle comunicazioni e all’informatica. Nell’ultimo anno le azioni Intel hanno avuto un +6.8%.
AziendaPeso %Paese
NVIDIA CORP11.78USA
ASML HOLDING NV11.15Paesi Bassi
TAIWAN SEMICONDUCTOR MANUFACTURING CO L9.28Taiwan
INTEL CORP8.66USA
TEXAS INSTRUMENTS INC7.78USA
QUALCOMM INC6.95USA
BROADCOM INC6.26USA
ADVANCED MICRO DEVICES INC6.08USA
APPLIED MATERIALS INC5.19USA
MICRON TECHNOLOGY INC3.74USA

E i rendimenti di questo ETF semiconduttori?

Stiamo parlando di un ETF con una vita molto breve. Come al solito non ha molto senso parlare di un rendimento storico.

Ad ognni modo da dicembre 2020 a settembre 2021 questo ETF ha reso il 34.8%. Per avere un confronto un ETF con sottostante un indice azionario globale come MSCI World ha reso nell stesso periodo circa il 24%.

In conclusione

Investire in ETF semiconduttori può essere interessante così come molti altri ETF tematici.

Vale sempre la stessa considerazione fatta per gli altri ETF simili: è rischioso avere nel proprio portafoglio un’alta percentuale legato a questo tipo di ETF.

Mancheremo, infatti, di diversificazione: investiremo infatti in azioni legati allo stesso settore. Problema che con un indice globale come MSCI World o MSCI ACWI non avremo.

Detto ciò stiamo parlando di una tecnologia sempre più attuale e di cui avremo sempre più bisogno nel prossimo futuro.

Oltre agli ETF semiconduttori potrebbero interessarti anche quelli sul cloud ccomputing:

ETF CLOUD COMPUTING GUIDAGLINVESTIMENTI

Quanto ti è piaciuto il post?

Francesco Barba

Ingegnere e sommelier, fiero sorrentino appassionato di finanza personale e ottime bottiglie. Scrivo di finanza personale e risparmio sul blog di cui sono co-founder guidaglinvestimenti.it

Lascia un commento