Tempo di lettura: 3 minuti
0
(0)

Conviene investire nell’ETF Shiller CAPE?

L’ETF Shiller CAPE o ETF Ossiam Shiller Barclays Cape US Sector Value TR UCITS ETF 1C (EUR) è un ETF legato ad azioni USA value che da quando è stato creato sta rendendo meglio dell’indice USA più famoso: lo S&P 500.

L’indice Shiller Barclays CAPE® US Sector Value replica un’esposizione dinamica long a quattro settori azionari statunitensi che vengono selezionati ogni mese in base al loro tasso Relative CAPE (rapporto prezzo utili aggiustato periodicamente) ed alle loro variazioni dei prezzi nel corso dei 12 mesi precedenti (il prezzo momentum a 12 mesi):

  • ISIN LU1079841273
  • Costo di gestione 0.65% annuo
  • Replica Sintetica e ad Accumulazione

Un ETF con un costo annuo decisamente alto. Basti pensare che un ETF legato allo S&P 500 costa meno dello 0.1%. L’ETF iShares Core S&P 500 UCITS ETF (Acc) costa infatti annualmente lo 0.07%, più di 9 volte meno.

Cosa significa tutto ciò?

Si tratta di una strategia usata per selezionare quei settori potenzialmente sottovalutati. Come indica lo stesso fact sheet dell’ETF:

“Questa strategia è stata creata per offrire un’esposizione al mercato azionario ad alta capitalizzazione con uno stile Value ed è adatta agli investitori buy-and-hold con un orizzonte temporale pluriennale”.

Fact Sheet dell’ETF Shiller Cape

Il gestore di questo ETF definisce la propria esposizione sulla base di 2 parametri:

  • Il primo si basa sull’indice di CAPE (cyclically adjusted price-to-earnings) che rappresenta il rapporto prezzo utili aggiustato per i cicli. In pratica viene preso il prezzo di un titolo o il valore di un indice e viene confrontato, invece che con l’ultimo andamento degli utili, con un media a 10 anni degli stessi utili.
  • Il secondo è legato al momentum, un indicatore che misura la velocità e la forza con cui si muovono le quotazione rispetto ai 12 mesi precedenti

Questo ETF Schiller CAPE è strettamente legato al mercato USA e, in particolar modo, allo S&P 500.

I principali settori a cui fa riferimento in questo momento sono riportati in basso.

SettorePeso
Communication Services25.11%
Health Care25.73%
Real Estate4.94%
Financials19.68%
Industrials24.54%
ETF Shiller Capee

Stiamo parlando, quindi, di un’esposizione molto diversa dall’indice da cui prende riferimento.

Esposizione ETF Shiller CAPE vs S&P 500
Esposizione ETF Shiller CAPE vs S&P 500

Le azioni all’interno di questo paniere non superano il 3%, così da evitare una grossa esposizione verso singoli titoli.

AzionePeso %
FACEBOOK INC-A3%
BERKSHIRE HATHAWAY INC-CL B3%
UNITEDHEALTH GROUP INC2%
JPMorgan Chase & Co2%
Johnson & Johnson2%
PROCTER & GAMBLE CO/THE2%
BANK OF AMERICA CORP2%
PFIZER INC2%
ALPHABET INC-CL A1%
UNION PACIFIC CORP1%

Rendimento dell’ETF Ossiam Shiller Barclays Cape US Sector Value TR UCITS ETF 1C (EUR)

Abbiamo detto che questo ETF Shiller CAPE sta avendo un rendimento maggiore dello S&P 500.

A pari volatilità, infatti, questo ETF dal 2015 ha reso circa il 16% annualizzato: circa 1.5% in più annuo dello S&P 500 al netto dei costi di gestione. Un’enormità se ci pensate.

Rendimento ETF Shiller CAPE vs S&P 500
Rendimento ETF Shiller CAPE vs S&P 500

Andando a spezzettare i rendimento di questo ETF su più periodi temporali notiamo come, soprattutto negli ultimi anni, questi 2 indici hanno avuto rendimenti molto simile e che il grosso del delta si sia venuto a creare a cavallo del 2016/2017.

Rendimento Annualizzato1 anno3 anni5 annida inizio
Shiller CAPE ETF33.18%19.90%15.84%15.98%
S&P50035.36%19.96%15.86%14.37%

In conclusione

L’ETF Shiller CAPE analizzato in questo articolo può essere un valido strumento per diversificare il proprio portafoglio. Fermo restando alcuni punti negativi:

  • Scarsa diversificazione geografica
  • Alti costi di gestione
  • Bassi volumi

L’investitore che ha studiato a lungo come strutturare il proprio portafoglio dovrà fare, quindi, le proprie valutazioni e scegliere, nel caso, che percentuale del proprio capitale destinare a questo strumento.

Sulla falsa riga di questo ETF, potrebbero interessarti anche:

Quanto ti è piaciuto il post?

Francesco Barba

Ingegnere e sommelier, fiero sorrentino appassionato di finanza personale e ottime bottiglie. Scrivo di finanza personale e risparmio sul blog di cui sono co-founder guidaglinvestimenti.it

Lascia un commento