Tempo di lettura: 4 minuti
0
(0)

Qual è il miglior comparto del Fondo Priamo?

Il Fondo Priamo è il fondo Pensione Complementare riservato ai lavoratori dipendenti addetti ai servizi di Trasporto Pubblico ed ai lavoratori dei settori affini.

Ogni lavotaratore, quindi, appartenente a questa categoria può decidere se destinatore il TFR in azienda o al fondo comune di categoria. In questo caso, appunto, il Fondo Priamo.

Per chi avesse ancora qualche dubbio su cosa convenga fare (TFR in azienda o Fondo) vi rimando a quest’articolo in cui viene affrontato il discorso in modo approfondito.

Qui, però, voglio parlare del Fondo Priamo per capire come è composto e cosa possiamo aspettarci aderendo ad esso.

Partiamo con il dire che il fondo prevede 3 comparti al suo interno. Ogni comparto si differenzia per profilo di rischio:

  • Garantito Protezione – il più sicuro ma anche quello che restituisce minori rendimenti, adatto per chi è prossimo al pensionameto
  • Bilanciato Prudenza – rischio medio così come una via di mezzo nei rendimenti, adatto alle persone a cui mandano un decina di anni al pensionameto
  • Bilanciato Sviluppo – rischio maggiore e maggiori rendimenti, adatto ai giovani lavoratori o comunque a chi manca ancora un bel pò alla fine del lavoro

Proviamo ad andare un pò più nel dettaglio dei singoli comparti.

Garantito protezione

Il comparto del Fondo Priamo denominato “Garantito Protezione” punta a strumenti finanziari obbligazionari.

L’obiettivo è quello di mantenere il capitale accumulato ed evitare grossi scossoni:

  • Non ci sono rischi di cambio in quanto la maggior parte dell’investimento è fatto in euro o, nel caso di investimenti in valuta estera è prevista una copertura. In questo modo a noi non interessa, ad esempio, cosa fa il dollaro rispetto all’euro o viceversa.
  • Le obbligazioni hanno, infine, una duration breve per non avere problemi con i tassi di interesse.

Insomma, questo tipo di comparto è adatto alle persone che non vogliono avere grossi pensieri o persone che hanno bisogno di stabilità perchè non possono permettersi di subire dei crolli del mercato.

Il rendimento medio annuo composto di questo comparto è stato comunque del 2.11% da Luglio 2007.

Bilanciato Prudenza

Con il comparto “Bilanciato Prudenza” abbiamo una piccola parte azionaria (circa il 15%) che ci rende questo tipo di strumento più volatile ma anche con maggiori rendimenti:

  • La duration media della componente obbligazionaria è di circa 2 anni
  • Gli investimenti in strumenti finanziari non in Euro non può superare il 15% del capitale

Di seguito la tabella di benchmark, riportata all’interno del sito del Fondo Priamo stesso, che ci aiuta a capire in che tipo di strumento stiamo investendo

DescrizionePeso %Ticker Bloomberg
1 year Euribor (trimestral reset) + 100 bps88%EUR012M Index
STXE 600 EUR (Local currency)6%SXXP index
S&P 500 (Local currency)4%SPX index
MSCI Asia Pacific ex Japan (USD)1%MXPCJ index
NIKKEI 225 (Local currency)1%NKY index

La quota principale di azioni è caratterizzata dall’indice europeo STOXX Europe 600 (6%) mentre una quota minore è dedicata al S&P500 (4%).

Il rendimento in questo caso è stato del 3.23% medio annuo composto da Novembre 2009.

Bilanciato Sviluppo

Il comparto Bilanciato Sviluppo del Fondo Priamo prevede una partecipazione azionaria maggiore. Questo permette di avere un maggiore rendimento ma, allo stesso tempo, una maggiore volatilità:

  • Parte azionaria di circa il 35%
  • La duration media della componente obbligazionaria è di circa 3 anni
  • Gli investimenti in strumenti finanziari non in Euro non può superare il 25% del capitale
DescrizionePeso %Ticker Bloomberg
1 year Euribor (trimestral reset) + 50 bps75%EUR012M Index
STXE 600 EUR (Local currency)12%SXXP index
S&P 500 (Local currency)10%SPX index
MSCI Asia Pacific ex Japan (USD)2%MXPCJ index
NIKKEI 225 (Local currency)1%NKY index

La quota principale di azioni è caratterizzata dall’indice europeo STOXX Europe 600 (12%) mentre una quota minore è dedicata al S&P500 (10%).

Il rendimento in questo caso è stato del 3.73% medio annuo composto da Maggio 2003.

Rendimenti comparti Fondo Priamo
Rendimenti comparti Fondo Priamo

COSTI

Per una completa valutazione di quale comparto meglio aderisce alle nostre esigenze è bene dare una controllata anche ai costi. Un modo semplice è quello di andare a vedere l’Indicatore sintetico dei costi (ISC). Questo esprime un costo annuo rispetto alla posizione che abbiamo maturato nel tempo. Per avere un valore dobbiamo fare delle ipotesi, in questo caso assumiamo:

  • Contributo annuo di 2500 euro
  • Rendimento annuo del 4%
  • Diversi anni di permanenza nel fondo (2/5/10/35 anni)
Costi comparti Fondo Priamo
Costi comparti Fondo Priamo

Notiamo subito che il comparto Bilanciato Prudenza è quello caratterizzato dai minor costi. Considerando i 10 anni parliamo di un costo del 0.32%.

Il comparto Garantito Protezione non è solo quello dai minori rendimenti ma anche quello con i costi maggiori. Sempre considerando i 10 anni il costo aumenta di quasi lo 0.1%.

Infine, il comparto che ha un maggiore resa (Bilanciato Sviluppo) è quello che ha una via di messo per quanto riguarda i costi: 0.32% circa.

Tutto questo significa che il Bilanciato Sviluppo ogni anno parte con uno svantaggio rispetto al Bilanciato Prudenza di circa lo 0.07%. Svantaggio che viene ampiamente recuperato considerando i maggiori rendimenti (+0.53% tra i due comparti).

In conclusione

Come spessissimo succede negli investimenti, non esiste un miglior comparto ma esiste il comparto migliore date le nostre esigenze. Stesso discorso potremmo fare per i vari comparti del Fondo Priamo.

Riprendendo quanto detto in precedenza potremmo dire che:

  • Garantito Protezione – il più sicuro ma anche quello che restituisce minori rendimenti, adatto per chi è prossimo al pensionameto
  • Bilanciato Prudenza – rischio medio così come una via di mezzo nei rendimenti, adatto alle persone a cui mandano un decina di anni al pensionameto
  • Bilanciato Sviluppo – rischio maggiore e maggiori rendimenti, adatto ai giovani lavoratori o comunque a chi manca ancora un bel pò alla fine del lavoro

Quanto ti è piaciuto il post?

Francesco Barba

Ingegnere e sommelier, fiero sorrentino appassionato di finanza personale e ottime bottiglie. Scrivo di finanza personale e risparmio sul blog di cui sono co-founder guidaglinvestimenti.it

Lascia un commento