Tempo di lettura: 5 minuti
4.5
(2)

Cosa avviene dopo un crollo dei mercati?

Nel mese di Febbraio e Marzo 2020 si è assistito a un crollo dei mercati.

MSCI World, ad esempio, ha registrato:

  • Febbraio 2020, -8%
  • Marzo 2020, -13%

Tuttavia, dopo pochi mesi, abbiamo assistito a una rapida ripresa con gli indici azionari che hanno registrato nuovi record.

Molti risparmiatori hanno approfittato del calo per fare affari e comprare azioni o indici azionari in sconto. Basti pensare che chi ha deciso di puntare su MSCI World ad inizio Aprile 2020 (dopo il crollo di Marzo), a fine Luglio è riuscito a registrare un rendimento del +23%.

Dopotutto come Warren Buffett ci insegna:

“Bisogna essere timorosi quando gli altri sono avidi e avidi quando gli altri sono timorosi”

Warren Buffett

Ma è sempre vero che dopo un crollo dei mercati si sono avuti guadagni così alti?

I principali crolli di MSCI World

Per fare questo studio ho preso i dati di MSCI World che vanno dal Novembre del 1978 a fine 2020.

Ho considerato tutti i mesi in cui MSCI World ha registrato un calo maggiore del 5%. Nel caso in cui ci fossero stati 2 mesi consecutivi con un rendimento minore del -5% ho analizzato solo il primo della serie a eccezione del crollo recente di Febbraio/Marzo 2020.

Per chi fosse interessato, ecco la lista dei principali mesi negativi per quanto riguarda l’indice MSCI World. Altrimenti, scorrete oltre la tabella!

Performance
01/10/1979-7%
01/03/1980-6%
01/09/1981-12%
01/05/1982-6%
01/04/1985-7%
01/10/1987-18%
01/10/1989-7%
01/01/1990-7%
01/08/1990-13%
01/11/1991-8%
01/06/1992-6%
01/09/1993-6%
01/03/1994-6%
01/10/1997-7%
01/08/1998-14%
01/11/2000-9%
01/02/2001-8%
01/08/2001-9%
01/04/2002-6%
01/06/2002-12%
01/09/2002-11%
01/12/2002-10%
01/09/2003-6%
01/05/2006-6%
01/11/2007-6%
01/01/2008-9%
01/09/2008-9%
01/11/2008-6%
01/02/2009-9%
01/08/2011-8%
01/08/2015-9%
01/01/2016-6%
01/10/2018-5%
01/12/2018-8%
01/05/2019-5%
01/02/2020-8%
01/03/2020-13%
Peggiori Mesi MSCI World da Novembre del 1978

Fatte queste ipotesi andiamo quindi a vedere cosa avrebbe ottenuto un investitore che avesse deciso di “approfittare” di questi crolli per ottenere un guadagno maggiore.

Rendimento dopo un crollo della borsa

Quali rendimenti ha ottenuto MSCI World dopo un mese particolarmente negativo?

Rendimento di MSCI World il mese successivo a un crollo dei mercati

Su un totale di 37 mesi chiusi con un passivo del 5%, MSCI World ha registrato 16 volte un segno positivo il mese successivo (il 43% delle volte):

  • Massimo +12%
  • Minimo -13%
  • Media – 1%
Performance dopo 1 mese dal crollo dei mercati
Performance dopo 1 mese dal crollo dei mercati

Più della metà delle volte, quindi, a un calo è seguito un altro segno negativo.

Non esiste, inoltre, nessuna chiara correlazione: ad un calo maggiore non segue un rialzo maggiore.

Rendimento di MSCI World 1 anno dopo un crollo dei mercati

Cosa succede un anno dopo?

Immaginiamo quindi di aver investito il primo giorno del mese successivo a un calo: quale sarebbe stato il nostro rendimento?

In questo caso il 67% delle volte abbiamo ottenuto un rendimento positivo:

  • Massimo +55%
  • Minimo -34%
  • Media +8%
Performance dopo 1 anno dal crollo dei mercati
Performance dopo 1 anno dal crollo dei mercati

Quasi 7 volte su 10 aver investito dopo un crollo di almeno il 5% ha permesso di ottenere un ritorno positivo a un anno di distanza. Mediamente +8% di rendimento.

Questo rendimento è minore della media dei rendimenti annuali che MSCI World ha ottenuto: 12%.

Nota bene: questa è la media aritmetica che si ottiene non considerando l’anno solare, ma l’anno successivo al mese in cui avrei investito:

se avessi investito il 1 Dicembre del 2000 che rendimento avrei ottenuto il 1 Dicembre del 2001?

E così via.

Anche in questo caso non c’è nessuna correlazione tra gravità del crollo e recupero successivo.

Rendimento di MSCI World 3 anni dopo un crollo dei mercati

Immaginiamo quindi di aver tenuto i soldi investiti in MSCI World dopo un crollo della borsa di almeno il 5% per 3 anni.

Quello che ci aspetteremo è che il numero di volte in cui abbiamo registrato un segno positivo aumenti rispetto al caso di un anno. Questo perchè i mercati crescono sempre.

I dati confermano questa ipotesi: il 76% delle volte avremmo registrato un segno positivo.

Abbiamo quindi che:

  • Massimo 158%
  • Minimo -38%
  • Media +35%
Performance dopo 3 anni dal crollo della borsa
Performance dopo 3 anni dal crollo della borsa

Se avessimo iniziato a intestire un mese a caso dal Novembre del 1978 a fine 2020 dopo 3 nni avremmo ottenuto in media un rendimento del 41%. Più alto, quindi, di quello ottenuto dopo un crollo.

Rendimento di MSCI World 5 anni dopo un crollo dei mercati

Vediamo, infine, cosa sarebbe successo se avessimo deciso di fermare il capitale in MSCI World per 5 anni dopo un crollo dei mercati di almeno il 5%.

In questo caso il numero di periodi in cui ottengo un ritorno positivo sale al 94% delle volte:

  • Massimo 313%
  • Minimo -17%
  • Media +75%

Gli unici 2 periodi negativi sono stati causati dalla bolla del dotcom.

Performance dopo 5 anni da un calo di MSCI World
Performance dopo 5 anni da un calo di MSCI World

Il 75% di rendimento è poco minore della media sui 5 anni che avrei ottenuto iniziando a investire in un mese a caso: +76% circa.

Cosa ha fatto MSCI World dopo un crollo?

Mettendo insieme tutti i dati possiamo dire ricavare la tabella che segue

MediaPost Crollo
mese successivo0.9%-1%
dopo 1 anno12%8%
dopo 3 anni41%35%
dopo 5 anni76%75%
Tabella riassuntiva

In conclusione

Investire dopo un crollo dei mercati è sempre un’idea affascinante anche se psicologicamente è più facile investire quando il mercato sale piuttosto che quando scende.

Tuttavia, contrariamente a quanto potessi immaginare, il mese successivo mostra segno positivo meno della metà delle volte. Inoltre, i benefici in termini di rendimento rispetto ad un investimento casuale non sono evidenti.

Quello che si rischia, invece, è di rimanere con un capitale immobilizzato in attesa del prossimo crollo dei mercati. Ciò che converrebbe fare, per investimenti su indici diversificati, è di investire il prima possibile. I crolli avverrano prima o poi e non è possibile prevederli.

Chi si sarebbe aspettato nel Febbraio del 2020 un pandemia? Chi si sarebbe aspettato che una nave ostruisse il Canale di Suez rallentando tutto il commercio mondiale?

Vero è che gli affari capitano.

Possono esserci, cioè, dei crolli ingiustificati soprattutto per quanto riguarda singole aziende che permettono di ottenere grandi guadagni sia nel breve che medio/lungo termine.

Potrebbe interessarti anche questo articolo su MSCI World:

mappamondo msci world guidaglinvestimenti.it

Quanto ti è piaciuto il post?

Francesco Barba

Ingegnere e sommelier, fiero sorrentino appassionato di finanza personale e ottime bottiglie. Scrivo di finanza personale e risparmio sul blog di cui sono co-founder guidaglinvestimenti.it

Lascia un commento